Quali sono i dati ed i trattamenti oggetto del Regolamento ?

Al fine di delinerae all’ambito di appplicazione del Regolamento è necessario stabilisce, dapprima, quali siano i dati oggetto della tutela.
La nozione di dato personale espressa nel Regolemnto non si discosta molto dalla definizione resa nel vigente Codice della Privacy laddove all’art. 3 co. 1, lett. b) il dato è «qualunque informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale».

Ed invero, all’art. 4, par. 1 del Regolamento il dato personale viene individuato in «qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile («interessato»); si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale».
Dunque, il dato personale della persona fisica prescinde dalla nazionalità o dal luogo di residenza.

Quanto alle tipologie delle attività rilevanti, la disciplina del Regolamento individua sia il trattamento automatizzato che quello manuale che abbia ad oggetto dati personali contenuti o destinati in un archivio e ciò con l’effetto di far dipendere la disciplina del Regolamento e la sua apllicazione dalle diverse specifiche tecniche in continua evoluzione.
E’opportuno evidenziare che detta attività subisce delle espresse deroghe con l’effetto di escludere espressamente una serie di trattamenti effettuati:
1. per attività che non rientrano nell’ambito di applicazione del diritto europeo;
2. nell’esercizio di attività riguardanti la politica estera e la sicurezza comune dell’UE;
3. dalle autorità pubbliche competenti, a fini di prevenzione, indagine, perseguimento di reati ed esecuzione di sanzioni penali, per salvaguardare l’indipendenza della magistratura ed evitare ingerenze da parte delle autorità di controllo in settori particolarmente delicati;
4. nell’ambito di attività a carattere esclusivamente personale e domestico da parte di persone fisiche, senza connessioni con attività commerciali o professionali: vale a dire, attività di corrispondenza o creazione di indirizzari ad uso personale, ma anche uso dei social network e simili attività online, sempre per fini personali.

Argomenti correlati

Se la soluzione non è qui, contattaci

Non esitare, siamo a tua disposizione

Email

Esponi il tuo caso allegando, se del caso, anche dei documenti.

Telefono

Una rapida interazione con gli avvocati del nostro team senza costi.

Chat

On line ora, al passo con i tempi, per soddisfare le tue esigenze.

Appuntamento

Prenota da pc, tablet o smartphone. Paga on line o all'appuntamento.