Avvocato.it

Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 5369 del 4 febbraio 2003

Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 5369 del 4 febbraio 2003

Testo massima n. 1

È abnorme, perché determina una regressione del procedimento indebita e lesiva del principio costituzionale di ragionevole durata del processo, il provvedimento del GUP che dichiari la nullità dell’atto con il quale il pubblico ministero promuove l’azione ai sensi dell’art. 409, comma 5, c.p.p. [ c.d. “imputazione coatta” ], sull’erroneo presupposto che tale atto debba essere preceduto, in applicazione dell’art. 415 bis c.p.p., dall’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Se la soluzione non è qui, contattaci

Non esitare, siamo a tua disposizione

Email

Esponi il tuo caso allegando, se del caso, anche dei documenti.

Telefono

Una rapida interazione con gli avvocati del nostro team senza costi.

Chat

On line ora, al passo con i tempi, per soddisfare le tue esigenze.