Avvocato.it

Cassazione penale Sez. V sentenza n. 10395 del 16 marzo 2005

Cassazione penale Sez. V sentenza n. 10395 del 16 marzo 2005

Testo massima n. 1

Deve considerarsi compreso tra gli atti idonei ad interrompere la prescrizione del reato, indicati nell’art. 160 c.p., l’avviso di conclusione delle indagini preliminari previsto dall’art. 415 bis c.p.p., in quanto contenente l’avvertimento che l’indagato ha facoltà di chiedere di essere sottoposto a interrogatorio, corrispondendo tale avvertimento all’invito a presentarsi per rendere l’interrogatorio, menzionato nel citato art. 160 c.p. [ Mass. redaz. ].

Se la soluzione non è qui, contattaci

Non esitare, siamo a tua disposizione

Email

Esponi il tuo caso allegando, se del caso, anche dei documenti.

Telefono

Una rapida interazione con gli avvocati del nostro team senza costi.

Chat

On line ora, al passo con i tempi, per soddisfare le tue esigenze.