L’ordine di Venezia vara l’«asilo legale»

L’ordine di Venezia vara l’«asilo legale»

Un «Baby parking» per i figli degli avvocati è questo il progetto promosso dall’Ordine degli Avvocati di Venezia per affrontare le situazioni di lavoro impreviste.

young_professionalsL’Ordine degli avvocati ha deliberato di avviare la sperimentazione di un servizio di «parcheggio» temporaneo di piccoli dai sei mesi ai tre anni, figli dei legali. «Si tratta di una iniziativa che discende proprio dal tipo di lavoro che svolgiamo – spiega Marisa Biasibetti, consigliere delegato alle pari opportunità dell’Ordine distrettuale degli avvocati di Venezia – capita spesso, infatti, di dover gestire situazioni lavorative impreviste e trovare qualcuno a cui affidare i propri figli all’ultimo minuto non è assolutamente facile».

«Essendo quello di Venezia un ordine distrettuale – prosegue – pensiamo che questa strada potrebbe venire seguita anche da altri ordini provinciali per coinvolgere, in prospettiva, anche il personale amministrativo degli uffici giudiziari ricompresi nell’ambito della corte d’appello». L’ordine veneziano ha individuato nel complesso gestito dall’associazione «Giochilo» di Mestre la sede del servizio. «Da un punto di vista logistico questo risolve i problemi degli avvocati che provengono dai lembi estremi della provincia e dalla terraferma in generale – aggiunge Biasibetti – ci attiveremo per individuare una analoga struttura anche in centro storico: a noi interessa offrire agli avvocati l’opportunità di poter affidare i propri bambini per un tempo limitato, senza dover pagare la retta dell’asilo per un mese o per un anno».

Se la soluzione non è qui, contattaci

Non esitare, siamo a tua disposizione

Email

Esponi il tuo caso allegando, se del caso, anche dei documenti.

Telefono

Una rapida interazione con gli avvocati del nostro team senza costi.

Chat

On line ora, al passo con i tempi, per soddisfare le tue esigenze.

Appuntamento

Prenota da pc, tablet o smartphone. Paga on line o all'appuntamento.