Il divorziato inadempiente è ”perseguibile” d’ufficio

La Cassazione riafferma il principio in base al quale il reato di omessa corresponsione dell’assegno divorzile, di cui all’art. 12-sexies, L. 898/1970, è procedibile ex officio e non a querela di parte.

Ciò in quanto, secondo la Suprema Corte, il rinvio che l’art. 12-sexies fa “alle pene previste dall’art. 570 del codice penale” è da riferirsi solo al trattamento sanzionatorio previsto per il delitto di violazione degli obblighi di assistenza familiare e non anche al relativo regime di procedibilità.

Corte di Cassazione, Sezione Penale, sentenza 2 aprile 2012, n. 12309

Se la soluzione non è qui, contattaci

Non esitare, siamo a tua disposizione

Email

Esponi il tuo caso allegando, se del caso, anche dei documenti.

Telefono

Una rapida interazione con gli avvocati del nostro team senza costi.

Chat

On line ora, al passo con i tempi, per soddisfare le tue esigenze.

Appuntamento

Prenota da pc, tablet o smartphone. Paga on line o all'appuntamento.