Quando si acquista il diritto a succedere ?

Dopo l’apertura della successione uno o più soggetti sono chiamati all’eredità.
Tuttavia mentre il legatario, ovvero l’erede a titolo particolare, acquista il diritto in modo automatico (salva la possibilità di rinunciare), l’erede se vuole acquistare l’eredità deve accettarla.
Per poter accettare, il chiamato all’eredità deve avere la capacità di succedere cioè la idoneità a subentrare nei rapporti di cui era titolare il defunto.
L’art. 462 del codice civile stabilisce il principio generale che è capace di succedere chi sia nato nel momento in cui si apre la successione.
Tuttavia la legge attribuisce la capacità a succedere anche ai nascituri concepiti e, nella sola successione testamentaria, anche ai non concepiti figli di una persona determinata.
Anche gli enti hanno la capacità di succedere ma solo per testamento, ad eccezione dello Stato che, ai sensi dell’art. 586 del codice civile, succede in assenza di altri eredi.

Se la soluzione non è qui, contattaci

Non esitare, siamo a tua disposizione

Email

Esponi il tuo caso allegando, se del caso, anche dei documenti.

Telefono

Una rapida interazione con gli avvocati del nostro team senza costi.

Chat

On line ora, al passo con i tempi, per soddisfare le tue esigenze.

Appuntamento

Prenota da pc, tablet o smartphone. Paga on line o all'appuntamento.