Adozione “in casi particolari” e “progetti di omogenitorialità”: la sentenza integrale

Adozione “in casi particolari” e “progetti di omogenitorialità”: la sentenza integrale

Pubblichiamo qui di seguito il testo integrale dell’interessante sentenza n. 299 emessa dal Tribunale per i Minorenni di Roma in data 30 giugno – 30 luglio 2014 .

Il provvedimento consente ai lettori, da un lato, di approfondire la conoscenza di una specifica forma di adozione – prevista al Titolo 4° dagli articoli da 44 a 57, disposta dalla legge 184/83 e modificata dalla legge n. 149/2001 e, dall’altro, di comprendere il percorso normativo adotato dal Tribunale per i Minorenni con il quale ha superato il difforme parere del Pubblico Ministero  ed ha riconosciuto come non vi sia divieto alcuno per la persona singola di adottare, quale che sia il suo orientamento sessuale”, sostenendo, poi, come l’art. 44, che regola, come detto, l’adozione in casi particolari, miri “a realizzare l’interesse del minore ad un famiglia in quattro specifiche ipotesi, in cui il legislatore ha voluto facilitare il procedimento di adozione, per un verso ampliando il novero dei soggetti legittimati a divenire genitori adottivi e, per altro verso, semplificando la procedura di adozione“.

[gview file=”http://www.avvocato.it/wp-content/uploads/2014/09/trib.-minori-roma-299_2014.pdf” save=”1″]

Se la soluzione non è qui, contattaci

Non esitare, siamo a tua disposizione

Email

Esponi il tuo caso allegando, se del caso, anche dei documenti.

Telefono

Una rapida interazione con gli avvocati del nostro team senza costi.

Chat

On line ora, al passo con i tempi, per soddisfare le tue esigenze.

Appuntamento

Prenota da pc, tablet o smartphone. Paga on line o all'appuntamento.