News

Il legato viene identificato con la successione mortis causa a titolo particolare, per distinguerlo in maniera chiara ed immediata dall’istituzione di erede. Mentre quest’ultima determina il subentrare dell’erede nell’universalità o in una quota del patrimonio del defunto, il legato realizza la successione in uno o più...

Il beneficio d’inventario: rappresenta una delle modalità in cui può avvenire l’accettazione dell’eredità. Tale modalità permette al chiamato di acquistare l'eredità senza che i suoi beni personali si confondano con quelli del defunto. I creditori del defunto, pertanto, potranno così soddisfare le ioni creditorie solo sui...

Dopo l’apertura della successione uno o più soggetti sono chiamati all’eredità. Tuttavia mentre il legatario, ovvero l'erede a titolo particolare, acquista il diritto in modo automatico (salva la possibilità di rinunciare), l’erede se vuole acquistare l’eredità deve accettarla. Per poter accettare, il chiamato all’eredità deve avere la...

A differenza del testamento olografo e pubblico, la forma segreta è poco frequente. Deve il suo nome al fatto che sia il Notaio che i testimoni ignorano il contenuto delle disposizioni espresse. Detto testamento viene consegnato dal testatore già sigillato al Notaio o viene sigillato dal Notaio...

Ai sensi e per gli effetti dell'art. art. 647 del codice civile., all'istituzione di erede ed a quella di legato può essere apposto un onere cd. modus. L’onere è una disposizione con la quale il testatore impone all’erede o al legatario un determinato comportamento per raggiungere gli...

La successione dei legittimari non va confusa con la successione legittima: — la successione legittima è quella che si apre in favore degli eredi legittimi in assenza di un testamento oppure quando questo è invalido o inefficace, in tutto o in parte; — la successione dei legittimari si...