Avvocato.it

Cassazione penale Sez. V sentenza n. 7404 del 16 febbraio 2017

Cassazione penale Sez. V sentenza n. 7404 del 16 febbraio 2017

Testo massima n. 1

Nei procedimenti per reati commessi con violenza alla persona [ nella specie, “stalking” ], è ammesso il ricorso per cassazione della persona offesa avverso l’ordinanza con cui si dispone la revoca o la sostituzione della misura cautelare coercitiva in atto, al fine di far valere la violazione del disposto di cui all’art. 299, comma 4-bis, cod. proc. pen. e la mancata declaratoria di inammissibilità dell’istanza di modifica cautelare di cui sia stata omessa la notifica. [ In motivazione, la Corte ha chiarito che, invece, non possono ritenersi esperibili dalla persona offesa i rimedi del ricorso “per saltum”, le cui ipotesi sono tassativamente previste, e dell’appello ex art. 310 cod. proc. pen., quest’ultimo riservato espressamente alle parti processuali ivi indicate ].

Se la soluzione non è qui, contattaci

Non esitare, siamo a tua disposizione

Email

Esponi il tuo caso allegando, se del caso, anche dei documenti.

Telefono

Una rapida interazione con gli avvocati del nostro team senza costi.

Chat

On line ora, al passo con i tempi, per soddisfare le tue esigenze.